Powered by Blogger.

Impastare ricordi

Ci sono quei posti, che vedi scorrere dal finestrino dell'auto, alla fine di una giornata. Quei posti che ti riprometti di andare a visitare perché, si, sono interessanti. Poi il tempo non lo trovi mai. E loro se stanno lì, dentro al tuo finestrino, come quadri che ti vorrebbero inghiottire, ma tu non glielo permetti.
Arriva il giorno in cui ti puoi prendere il tempo e portartelo dove vuoi, e lui si lascia maneggiare.
Magari ci sarebbero stati giorni migliori, ti dici, visto che è tutto grigio e quasi piove, ma quando ti addentri, tra la fila di alberi inizi a capire che il tempo è perfetto.
Perfettamente sospeso, perfettamente tinto di quel grigio blu che può avere solo una laguna che non deve più niente al cielo. Quel che lascia un posto come questo sono più che altro sensazioni e colori, più che veri e propri ricordi. E io le ho lasciate impastare a Nini, come sa fare lei.

Questo il risultato.


Questo il posto.



(Ho scritto una fila lunghissima di parole, incredibile.)

You May Also Like

4 commenti

  1. Le parole stanno tornando! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano piano! Ogni tanto se ne vnno di nuovo!

      Elimina
  2. dolcissimo post come lo sono sempre le tue illustrazioni

    RispondiElimina

Grazie per le vostre parole
(Ho momentaneamente chiuso i commenti agli anonimi per un problemone di spam!)
Scusatemi.