Happy


Auguri da galassie inesplorate di zucchero, auguri dal polveroso quadrante cannella
che se la litiga con la paprika.
Auguri bruschi, ma sinceri dal burbero lime.
E ancora auguri un po' dolci e un po' amari dal rosso pompelmo,
parodia esatta esatta della vita, che vale sempre la pena di spremere e sorseggiare.

Auguri a voi tutti, che passate di qua.

NEEDS




"All you need is heartsoul and a little imagination."

E' meglio essere una marionetta della società o una marionetta nelle mani del cosmo?
Se nella prima sei manipolato per essere una macchinetta perfettamente sincronizzata,
dall'altro sei creato con uno scopo e qualsiasi cosa tu faccia devi perseguirlo,
perché ne va del tuo posto nell'ordine delle cose.
E il libero arbitrio, se puoi essere manipolato da una parte e usato dall'altra?

Il libero arbitrio esiste per me nella performance, da come componi tutti gli elementi
e gli imprimi il tuo ordine e il tuo gusto e anche la tua confusione.

Liberi di fare casino, colorare fuori o dentro le righe, mentre cammini sul tuo binario.
Boh, non sono mica convinta, dovrò disegnarci sopra ancora. ;-)

(Non sono impazzita eh, ho solo guardato Frequencies :-D)

Dream everything



I don't expect anything but I hope very much, because in the end
everything comes. And I know, it's not an easy thing to do.

Let the magic happen, always out of your comfort zone.


I colori di dicembre


“It is December, and nobody asked if I was ready.” 

Cappuccetto rosso



A volte devi andare nel bosco ad affrontare il tuo lupo,
farci una bella litigata e dopo, solo dopo,
andare a bersi una birra insieme.

Lacrime di fiore


Abbiamo tutti bisogno di raccontare.
Serve per fermare un momento nel tempo, oppure per non perdere
certe sensazione quando ci lasciano e se ne vanno per la loro strada
proprio come i petali di un fiore quando ha finito il suo pezzo di storia.
Ho letto da qualche parte che se fissi un fiore, per un po' quello diventa un mondo
in cui puoi abitarci dentro.
E proprio guardando i fiori sulla mia scrivania che Nini è venuta a trovarmi.
L'ho seguita sulla strada per altrove, uno qualsiasi di tutti quelli che ci sono là fuori.



Ho seguito i petali come Pollicino nel bosco seguiva le briciole.
Una lunga strada profumata destinata a sparire se non le presti subito attenzione.
E così che metabolizzo ricordi, esorcizzo incubi e anche un po' i sogni,
ché a volte possono essere più ossessivi di certe paure.




E siamo rimaste così, senza arrivare a capo di niente, sospese nel tempo di un racconto.

Donne d'inchiostro

Interrompo questo lungo silenzio per condividere questa notizia con voi (se ci siete ancora!)
Grazie ad una serie di fortunati eventi, qualche tempo fa ho avuto il piacere di conoscere una donna meravigliosa, con un sogno grande e del tutto intenzionata a farlo diventare reale. Ecco, oggi questo sogno si è materializzato in un libro (il primo di tre, per ora) di cui ho avuto l'onore di realizzare la copertina. Un libro nato dalla collaborazione di tante donne che raccontano donne, il cui ricavato andrà totalmente devoluto per acquistare materiale sanitario per la comunità di Kiziguro in Rwanda e per costruire lì una fattoria che darà lavoro a coltivatori ed allevatori, grazie all’associazione Progetto Alfredo onlus (www.lascuoladialfredo.it).
Il primo volume di "Donne d’inchiostro" lo trovate in vendita da oggi su www.youcanprint.it e potrà essere ordinato tramite loro su 31 store on line e in oltre 4500 librerie fisiche. Si potrà quindi richiedere sia nella versione e-book che come cartaceo usufruendo anche della possibilità di ordinarlo nella propria libreria di fiducia (la versione cartacea è disponibile da oggi, il digitale tra due giorni).
Volevo ringraziare qui chiunque avrà la voglia e la possibilità di comprarlo o di diffondere semplicemente la notizia. Insieme possiamo fare qualcosa di grande. Trovate tutte le informazioni sul progetto anche sulla pagina di fb Il sogno che lascerà un segno.

Grazie ancora.


Una storia blu


Lei era una piccola stella rossa che giocava saltellando nel cielo.
Vedeva sempre sotto di lei un grande e profondo blu,
il cielo come riflesso in uno specchio.

**

Poi una notte mentre giocava nel suo cielo,
la piccola stella inciampò e cadde
nel blu sotto di lei.

***

Lei trovò li sotto un mondo fluido, che le si adattava addosso
come un vestito su misura.
Solo qualche volta usciva al tramonto, per salutare il sole e le altre stelle.
Nessun rimpianto,
quasi mai si guardava indietro.

****

Si può cambiare pelle ogni giorno,
per adattarsi meglio ai propri (bi)sogni?

© Nini Bilù | All rights reserved.
BLOG TEMPLATE HANDCRAFTED BY pipdig